mercoledì 7 novembre 2012

Storia delle candele e nuove decorazioni.

Un po' di storia...
L'origine delle candele è legata alla storia della scoperta del fuoco d parte dell'uomo e dei suoi possibili utilizzi. I popoli primitivi  iniziarono con l'utilizzo di torce sporche di grasso animale per illuminare per passare, poi, alle fiaccole di resina.
Sia la nascita che la datazione dell'uso delle candele sono molto incerte, tuttavia si ritiene che abbiano avuto origine in Egitto al tempo delle grandi dinastie faraoniche. Degno di nota è certamente ciò che le candele rappresentavano per Greci e Romani: esse erano considerate proprietà degli Dei e la loro fiamma era simbolo di saggezza, speranza e vita. Le api, messaggere degli Dei, producevano la cera con cui erano fabbricate le candele e, pertanto, considerate dono di Dio e destinate agli altari e nelle cerimonie sacre.  
Per l'elevato costo la cera d'api continuò ad essere utilizzata per secoli per produrre candele ad uso esclusivo delle aristocratiche e clericali.
Al lume di candela sono stati scritti poemi, trattati scientifici e filosofici. Candelabri giganteschi pendevano dai soffitti delle chiese e dei castelli... dove, per rendere più efficace l'illuminazione, venivano posti ad altezze diverse o innanzi a specchi per moltiplicarne l'effetto visivo.  
L'uso odierno delle candele è esclusivamente ornamentale e di arredamento, poiché capaci di creare un'atmosfera surreale... romantica ed incantata. 

La mia passione per la decorazione e la personalizzazione delle candele è nata nel momento in cui mi è stato affidato l'incarico di curare l'aspetto decorativo del CENTRO MESSE'GUE' di CAMPOBASSO, isola di benessere e salute, dove l'ospite potesse sentirsi bene accolto e godere di un clima di rilassatezza ed energia psico-fisica e che vi ho mostrato in un precedente post, qui.

Per questo incantevole e pregiato centro ho creato nuove decorazioni per le candele che arredano gli ambienti, che vi mostro oggi.

La semplice candela bianca affiancata dal fiore per la sala Camelia;


Adatte anche come bomboniera o per i banchetti  di un matrimonio o Prima Comunione;


Romantiche quelle con il pizzo chantilly in contrasto all'elemento naturale della iuta;


Raffinate ed eleganti quelle arricchite con pizzo passanastro e mezze perle;


 Elegantemente femminili quelle con pizzo marrone e fiore in feltro e mezza perla;

Arricchendo anche i bagni con le candele a forma di asciugamano di Pol & Cler.


In cantiere i gadget per la clientela.
A presto.



8 commenti:

  1. Che belle candele!Queste decorazioni arrichhiscono le tue candele!!! Brava!
    ciao a presto Lieta

    RispondiElimina
  2. Ciao!!!! Bellissime le tue candele!!! Ti seguo volentieri anche io.... Bacetti e buona domenica JERRY

    RispondiElimina
  3. Grazie Nenè, grazie di cuore, per i tuoi auguri e perchè segui con affetto il mio piccolo blog GRazie!
    bacioni e complimenti per le tue candele!
    VAleria

    RispondiElimina
  4. Hai una vera passione per le candele...molto carine le tue..
    Elisa

    RispondiElimina
  5. Ciao! arrivo da kreattiva, che belle cosine! Complimenti!

    RispondiElimina
  6. Ciao Antonella, ho conosciuto il tuo blog tramite la bella iniziativa di Kreattiva e ne sono contenta, mi piacciono le tue candele complimenti sei brava.
    A presto Mariella

    RispondiElimina
  7. Ciao! Sono arrivata qui grazie all'iniziativa di Kreattiva e mi sono iscritta ai tuoi followers!
    http://crisgabrisa.blogspot.it/

    RispondiElimina